R.S.P.P.  RESPONSABILE SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE modulo A

 

R.S.P.P. RESPONSABILE SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE modulo A

R.S.P.P.  RESPONSABILE SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE modulo A

Tratto da Accordo-Stato-Regioni-07 Luglio 2016

Il Modulo A costituisce il corso base per lo svolgimento della funzione di RSPP e di ASPP.

La durata complessiva è di 28 ore, escluse le verifiche di apprendimento finali.

Il Modulo A è propedeutico per l´accesso agli altri moduli. Il suo superamento consente l´accesso a tutti i percorsi formativi.

È consentito l´utilizzo della modalità e-Iearning secondo i criteri previsti nell´allegato Il del presente Accordo.

Il Modulo A deve consentire ai responsabili e agli addetti dei servizi di prevenzione e protezione di essere in grado di conoscere:

·         la normativa generale e specifica in tema di salute e sicurezza e gli strumenti per garantire un adeguato approfondimento e aggiornamento in funzione della continua evoluzione della stessa;

·         tutti i soggetti del sistema di prevenzione aziendale, i loro compiti e le responsabilità;

·         le funzioni svolte dal sistema istituzionale pubblico e dai vari enti preposti alla tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro; i principali rischi trattati dal d.lgs. n. 81/2008 e individuare le misure di prevenzione e protezione nonché le modalità per la gestione delle emergenze;

·         gli obblighi di informazione, formazione e addestramento nei confronti dei soggetti del sistema di prevenzione aziendale;

·         i concetti di pericolo, rischio, danno, prevenzione e protezione;

·         gli elementi metodologici per la valutazione del rischio.



Modulo A1 -  8 ore

Obiettivi formativi

Contenuti del Modulo

Quadro normativo.

Conoscere l’approccio alla prevenzione previsto nel D.Lgs. 81/08 per un percorso di miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori

La filosofia del D.Lgs. 81/08 in riferimento alla organizzazione da un Sistema di Prevenzione aziendale, alle procedure di lavoro, al rapporto uomo-macchina e uomo ambiente/sostanze pericolose, alle misure generali di tutela della salute dei lavoratori e alla valutazione dei rischi

Principi giuridici, gerarchia delle fonti.

Conoscere la normativa in tema di igiene e sicurezza del lavoro, i criteri e gli strumenti per la ricerca delle leggi, delle norme e delle tecniche riferite a problemi specifici

La gerarchia delle fonti giuridiche

- Le Direttive Europee

- La Costituzione, Codice Civile e Codice Penale

- L’evoluzione della normativa sulla sicurezza e igiene del lavoro

- Statuto dei Lavoratori e normativa sulla assicurazione  obbligatoria contro gli infortuni e malattie professionali 
- Il D.Lgs. 81/08: l’organizzazione della prevenzione in azienda, i rischi considerati e le misure preventive esaminati in modo 
associato alla normativa vigente collegata

- La legislazione relativa a particolari categorie di lavoro: lavoro minorile, lavoratrici madri, lavoro notturno, lavori atipici, etc.

La responsabilità amministrativa delle imprese D.Lgs. 231/2001
- Le norme tecniche UNI, CEI e loro validità

- Il DM 10 marzo 1998 e il quadro legislativo antincendio

Il sistema istituzionale, responsabilità civile e penale

La responsabilità amministrativa delle imprese D.Lgs. 231/2001

Il sistema di vigilanza.

Conoscere il funzionamento del Sistema Pubblico della prevenzione.

- Vigilanza e controllo

- Il sistema delle prescrizioni e delle sanzioni

- Le omologazioni, le verifiche periodiche

Informazione, assistenza e consulenza

Organismi paritetici e Accordi di categoria -Azienda Sanitaria -Vigili del Fuoco-Inail, ARpA


Modulo A2 -  4 ore

Obiettivi formativi

Contenuti del Modulo

Ruoli e funzioni nel D.Lgs. 81/08, lavoratori autonomi e subordinati

Conoscere i ruoli relativi ai soggetti competenti in materia di prevenzione e sicurezza sul lavoro, ai loro compiti, alle loro responsabilità e alle funzioni.

Il sistema sicurezza aziendale secondo il D.Lgs. 81/08.

- il Datore di lavoro, i Dirigenti e i Preposti

- il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP), gli Addetti del SPP

- il Medico Competente (MC)

- il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) e il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza territoriale (RLST)

- gli Addetti alla prevenzione incendi, evacuazione dei lavoratori e pronto soccorso

- i Lavoratori i Progettisti, i Fabbricanti, i Fornitori e gli Installatori - i Lavoratori autonomi

Le imprese familiari


Modulo A3 -  8 ore

Obiettivi formativi

Contenuti del Modulo

Criteri e strumenti per l’individuazione dei rischi

Documento di valutazione / procedure standardizzate

Conoscere i concetti di rischio, pericolo, danno, prevenzione e protezione.

 

Conoscere i principali criteri per la valutazione dei rischi.

 

Conoscere gli elementi di un documento di valutazione dei rischi.

 

Essere in grado di redigere  lo schema di un documento di valutazione dei rischi.

- Concetti di pericolo, rischio, danno, prevenzione

- Principio di precauzione, attenzione al genere, clima delle relazioni aziendali,

- Analisi degli infortuni: cause, modalità di accadimento, indicatori, analisi statistica e andamento nel tempo, registro infortuni  analisi delle malattie professionali:

cause, modalità di accadimento, indicatori, analisi statistica e andamento nel tempo

- Le fonti statistiche: strumenti e materiale informativo disponibile

- Valutazione dei rischi:

- Procedure standardizzate e Documento di       Valutazione.

- Contenuti e specificità: metodologia della valutazione e criteri utilizzati

- Priorità e tempistica degli interventi elle misure di prevenzione protezione

- Definizione di un sistema per il controllo della efficienza e della efficacia nel tempo delle misure attuate.





Modulo A4 -  4 ore

Obiettivi formativi

Contenuti del Modulo

La classificazione dei rischi e dpi

Conoscere  i principali rischi trattati dal D. Lgs. 81/08 e individuare le misure di prevenzione e protezione.

 

Conoscere i criteri per la valutazione del rischio incendio

 

Conoscere le modalità  per la stesura di un piano di emergenza

Analisi dei dati relativi agli infortuni e alle malattie professionali.

 

Classificazione e valutazione di rischi specifici in relazione alla relativa normativa di salute e sicurezza.

 

Priorità e scelta delle misure di prevenzione e protezione.

 

I Dispositivi di Protezione Individuale (DPI): criteri di scelta e di utilizzo

 

Gestione degli appalti:

rischi da interferenze.

 

Valutazione del rischio incendio

 

Piano di emergenza comprensivo della gestione del primo soccorso.

La sorveglianza sanitaria

Conoscere gli obblighi relativi alla sorveglianza sanitaria

- Sorveglianza sanitaria: obiettivi e obblighi, specifiche tutele per le lavoratrici madri, minori, invalidi, visite mediche e giudizi di idoneità, ricorsi


Modulo A5 -  4 ore

Obiettivi didattici

Contenuti del Modulo

 

La formazione e l’informazione dei lavoratori

 

Conoscere i principali obblighi formativi ed informativi

Informazione, formazione e addestramento dei soggetti previsti nel D.Lgs. 81/08

Piano della formazione

 




Iperion Training


 

» CONTATTACI PER QUESTO CORSO «

 


 

 

ALCUNI NOSTRI CLIENTI

Iacp trapani      Cantine Mothia      Libero consorzio comunale di Trapani      Mothia Lines      Sosalt Trapani      Oasi servizi ambientali     

Iperion S.r.l.

Via G. Scuderi n. 2/A - 91100 Trapani
Via V. Bellini, 2 91025 Marsala
+39 0923 22775 | info@iperion.it
PEC: iperion@pec.it | iperionsrl@pec.cgn.it

P.I. 02517100810